Me

Un attacco dell’Isis in Iraq ha causato almeno 31 morti

I miliziani del sedicente stato islamico hanno sparato contro la polizia nel distretto centrale di Zuhur e hanno poi colpito i civili nella zona di Tikrit

Immagine di copertina

Un attacco avvenuto nella notte tra il 4 e il 5 aprile a Tikrit, in Iraq, ha causato la morte di almeno 31 persone, tra le quali 14 uomini della polizia. L’attacco è stato condotto dai miliziani del sedicente Stato Islamico. I feriti sono almeno 40.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La notizia è stata riportata dalle forze di sicurezza irachene e da fonti mediche.

Secondo il colonnello della polizia Khalid Mahmoud, i miliziani hanno indossato delle uniformi della polizia e hanno usato un veicolo della polizia per entrare nella città a 175 chilometri a nord di Baghdad. 

L’organo di propaganda dello Stato Islamico ha comunicato che sette attentatori suicidi hanno attaccato una stazione di polizia e la casa del capo del servizio anti-terrorismo che è stato ucciso. Gli attentatori si sono fatti esplodere dopo aver terminato le munizioni. 

L’assalto è avvenuto mentre le forze governative continuano l’offensiva per strappare Mosul al controllo dell’Isis. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata