Me

Netflix vuole assumerti per tradurre i suoi sottotitoli

La piattaforma di video streaming a pagamento è alla ricerca di traduttori freelance da inserire nel suo team per migliorare la qualità della sua offerta in 200 paesi

Immagine di copertina

Netflix, la piattaforma di video streaming a pagamento, apre le porte al mercato del lavoro lanciando Hermes, un test per reclutare persone in grado di tradurre i propri film e serie tv.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Netflix è alla ricerca di traduttori freelance da inserire nel suo team per migliorare la qualità dell’offerta negli oltre 200 paesi in cui si trova.

Come è possibile apprendere direttamente dal sito ufficiale, ci si potrà candidare come traduttori per le serie, i documentari e i film presenti sulla piattaforma e nello specifico per un lavoro di sottotitolatura.

Netflix vuole migliore il servizio reso ai propri utenti, che oggi sono quasi 100 milioni nel mondo, per fornire traduzioni dall’inglese o dalle altre lingue originali, quanto più fedeli all’idioma parlato dai suoi abbonati.

Riuscire a entrare nel team di lavoro non è così semplice, ma nemmeno impossibile. Su Hermes – la piattaforma creata da un gruppo di ingegneri esperti di media per selezionare i traduttori – sarà possibile effettuare un test suddiviso in cinque fasi che in tutto impiegano 90 minuti di tempo.

Il test

Il test è progettato per fornire una combinazione random di domande e non sarà possibile trovare un solo test identico a un altro. Lo scopo è valutare la capacità di comprendere l’inglese e tradurlo nella propria lingua madre, ma anche di saper tradurre perfettamente frasi idiomatiche, identificare errori linguistici e tecnici, e sottotitolare al meglio ogni tipologia di prodotto presente sulla piattaforma.

Fase dopo fase, i futuri traduttori affronteranno prima delle frasi, poi dovranno scegliere la parola corretta o la risposta giusta tra quelle visualizzate, e poi dialoghi in alcuni video clip da tradurre dall’inglese alla propria lingua madre. 

I test possono essere effettuati in momenti diversi. Terminata l’intera procedura si avrà risposta entro 10 giorni lavorativi.

Una volta completato il test, Hermes assegna un grado, chiamato “H-Numer” che identica il livello di abilità. In questo modo Netflix può assegnare ai vari candidati scelti le traduzioni da effettuare secondo un criterio proporzionale, dai meno ai più complessi.

Il compenso

Se siete particolarmente bravi a tradurre lingue meno note, come dall’inglese al giapponese il compenso raggiunge i 30 dollari al minuto di video, ma anche dall’inglese all’italiano la paga non lascia insoddisfatti, ben 12 dollari al minuto. Per queste tariffe Netflix può chiedere almeno 10 minuti di lavoro.

Di seguito parte del listino prezzi risalente al 2016. Per avere tutte le informazioni potrete accedere alla pagina dedicata

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata