Me

Che cos’è la sapiosessualità, l’attrazione erotica per l’intelligenza

Il termine sta diventando di uso comune grazie a siti di incontri che danno agli utenti la possibilità di definire i loro orientamenti sessuali come Sapiosexual

Immagine di copertina

Essere attratti dalla mente brillante di un’altra persona, molto più che dal suo aspetto fisico. È questo ciò che caratterizza i sapiosexual, coloro che sono attratti eroticamente dall’intelligenza altrui.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il nome deriva dal termine latino sapiens. Il termine sta diventando di uso comune grazie a siti e applicazioni di incontri che danno agli utenti la possibilità di definire i loro orientamenti sessuali come “Sapiosexual.”

Molti hanno iniziato a definire se stessi come Sapiosexual, come dichiarazione contro lo status quo attuale e la cultura della superficialità, dove l’aspetto fisico conta più di ogni altra cosa.

Il termine sapiosessualità non è nuovo: già nel 2002 un utente chiamato Wolfieboy aveva parlato di sapiosessualità sul blog Livejournal. Il termine è entrato nel linguaggio comune nel 2014, quando il sito di incontri OkCupid l’ha inserito nell’elenco dei suoi orientamenti sessuali in cui gli utenti potevano identificarsi, insieme a termini come asessuato, demisexual, eterofelssibile, omoflessibile, pansessuale, queer.

Su OkCupid sono circa 9.000 gli utenti che si identificano come sapiosessuali.

Esiste perfino un’app, Sapio: Intelligent Dating App, che mette in contatto persone con questa particolare attrazione erotica.

La sapiosessualità non ha a che vedere con il quoziente intellettivo di una persona o dai suoi titoli di studio: riguarda piuttosto gli stimoli intellettivi che una persona riceve da un’altra e da cui è attratto in maniera erotica. Un sapiosexual è definito come “colui che trova l’intelligenza la caratteristica sessualmente più attraente”.

Secondo Diana Rabb, ricercatrice in psicologia transpersonale: “Il cervello è il più grande organo sessuale. Coloro che ammettono di essere sapiosexual dicono di essere stimolati dal cervello e tendono ad essere stuzzicati o eccitati dalle intuizioni brillanti di un’altra persona. Come i preliminari, la persona sapiosexual può desiderare discussioni filosofiche, politiche o psicologiche”.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata