Me

Un uomo ha accoltellato tre persone a Gerusalemme ed è stato ucciso dalla polizia

Il responsabile dell'attacco è un palestinese armato di coltello, che ha tentato la fuga dopo l'ennesimo episodio ma è stato colpito a morte dagli agenti

Immagine di copertina

Sabato 1 aprile, un uomo ha accoltellato tre persone nei pressi della Porta di Damasco, che si trova nella Città Vecchia di Gerusalemme, ferendole in modo non grave. Lo ha reso noto la polizia israeliana, precisando che il responsabile dell’attacco, un palestinese, è stato ucciso da colpi di arma da fuoco. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

I feriti sono due giovani ebrei e un poliziotto, ma secondo il portavoce della polizia israeliana, Luba Samri, i tre non sono in pericolo di vita. Dopo aver ferito le prime due vittime e poi il poliziotto, l’uomo ha tentato di fuggire, ma è stato colpito a morte. 

Si tratta dell’ultimo incidente in ordine di tempo che s’inserisce nell’ondata di attacchi da parte dei palestinesi contro i civili e le forze di sicurezza israeliane esplose nel settembre del 2015. Fino a oggi, tra gli israeliani feriti a morte da palestinesi armati di coltello si contano 41 vittime, mentre il numero di palestinesi uccisi dalle forze israeliane in questo lasso di tempo ammonta a 240.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata