Me

È morto l’ideatore della bandiera arcobaleno simbolo della comunità gay

Gilbert Baker si è spento all'età di 65 anni nella sua casa di New York. Fu il primo a esibire nel 1978 la bandiera arcobaleno durante un gay pride

Immagine di copertina

È morto nella sua abitazione a New York Gilbert Baker. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Aveva 65 anni e secondo il quotidiano californiano San Francisco Chronicle, Baker è morto nel sonno nella notte fra il 31 marzo e l’1 aprile 2017.

La bandiera arcobaleno da lui ideata oggi sventola in Harvey Milk Plaza, a  San Francisco, dove nel 1978 fu assassinato il noto politico e attivista gay Harvey Milk, il primo uomo americano omosessuale a ricoprire una carica pubblica.

Nello stesso anno, il suo amico e compagno di lotta per il movimento di liberazione omosessuale Gilbert Baker, esibì per la prima volta in un gay pride la sua bandiera arcobaleno.

A questo proposito, va specificato che la bandiera arcobaleno del movimento Lgbt ideata da Baker, possedeva otto colori, così disposti dall’alto verso il basso: rosa, rosso, arancione, giallo, verde, turchese, blu, viola. In seguito la bandiera fu modificata e portata a sei colori,  così ordinati dall’alto verso il basso: rosso, arancione, giallo, verde, blu, viola, con l’eliminazione quindi dei colori turchese e rosa.

Non va assolutamente confusa con quella della pace, che possiede invece le seguenti differenze: in primo luogo per la scritta “pace” al centro, traducibile in tutte le lingue del mondo, e per i colori che sono invece sette così disposti in modo progressivo: blu, turchese, viola, verde, giallo, arancione, rosso.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata