Me

Il presidente del Sudafrica Zuma ha eliminato dal governo il ministro delle Finanze Gordhan

La decisione presa nella notte tra il 30 e il 31 marzo ha portato a un rimpasto di governo con il cambiamento di altri 18 membri del gabinetto

Immagine di copertina

Il presidente del Sudafrica Jacob Zuma ha deciso di eliminare dal governo il ministro delle Finanze Pravin Gordhan. Il provvedimento, preso nella notte tra il 30 e il 31 marzo, ha avuto effetti negativi sul mercato con un calo del 5 per cento del valore del rand, la moneta nazionale. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’eliminazione di Gordhan dalla squadra di governo è solo una delle ultime mosse del presidente. Zuma ha deciso di togliere gli incarichi ad altri 18 membri del gabinetto che ha così subito un rimpasto. Zuma ha definito il suo operato “una trasformazione socio-economica radicale”.

I rapporti tra il presidente sudafricano e il suo ministro delle Finanze sono stati tesi per mesi. Zuma ha parlato dell’esistenza di un rapporto dell’intelligence su un complotto di Gordhan e del suo ministro Mcebisi Jonas contro di lui, in collaborazione con investitori europei e statunitensi.

La risposta del partito di potere Anc alla vicenda è stata variabile e ha rivelato la frammentazione nello schieramento che fu di Nelson Mandela. Il vice presidente Cyril Ramaphosa ha detto ai giornalisti di essere in disaccordo con l’eliminazione di una “persona che ha servito il paese” e ha definito la decisione “inaccettabile”.

Le opposizioni hanno parlato di un colpo di stato contro il popolo del Sudafrica. Gordhan è considerato un politico affidabile nella gestione dell’economia e un baluardo contro la corruzione

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata