Me
Il video dell’uomo ritrovato morto dentro un pitone in Indonesia
Condividi su:

Il video dell’uomo ritrovato morto dentro un pitone in Indonesia

Ecco il video in cui si vede estrarre il corpo del ragazzo di 25 anni dal pitone. Ma come fanno i serpenti di queste dimensioni a mangiare un uomo?

04 Ago. 2018

Mercoledì 29 marzo la polizia indonesiana ha dato notizia di un ragazzo di 25 anni ritrovato morto dentro il corpo di un pitone reticolato. Akbar era scomparso domenica 26 marzo sull’isola di Sulawesi. Durante le ricerche del 25enne gli agenti di polizia hanno riferito di aver trovato un enorme serpente che sospettavano avesse mangiato il ragazzo.

 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Attenzione: Le immagini potrebbero urtare la vostra sensibilità.

Il pitone era lungo circa sette metri e quando è stato aperto al suo interno è stato ritrovato il cadavere dell’uomo. La polizia ha trovato il serpente vicino la piantagione di palme della famiglia della vittima.

Dopo le foto circolate in rete nelle ore successive alla diffusione della notizia, ora sono stati diffusi anche alcuni video in cui si mostra il momento in cui il pitone è stato aperto e l’uomo è stato tirato fuori dal corpo del rettile.

Come fanno serpenti di quelle dimensioni a mangiare un uomo? 

I pitoni reticolati sono tra i rettili più lunghi al mondo e soffocano le loro vittime prima di ingurgitarle. Raramente uccidono e mangiano gli esseri umani, nonostante ci siano stati casi riguardanti bambini e animali. Sono serpenti che si trovano in molte parti dell’Asia del sud, in India, Pakistan, nell’isola di Sumatra e Singapore.

“Quando il serpente è stato catturato e aperto, gli stivali che indossava Akbar erano chiaramente visibili nello stomaco del serpente”, ha raccontato Salubiro Junaidi, segretario del villaggio, al Jakarta Post.

I pitoni reticolati di queste dimensioni sono molto potenti: avvolgono la loro preda e la stritolano, uccidendola per soffocamento o per arresto cardiaco. I pitoni non masticano il cibo, lo ingeriscono per intero. Le loro mascelle hanno legamenti molto flessibili e possono allargarle e distendere i muscoli tutto intorno alla loro preda.

“Solitamente i pitoni mangiano piccoli animali come i topi, ma una volta raggiunta una certa dimensione animali di quelle dimensioni non sono più sufficienti per soddisfare il loro bisogno nutritivo”, ha spiegato Mary-Ruth Low, esperta in materia e ricercatrice al Wildlife Reservers di Singapore, alla Bbc.

I pitoni cercano quindi prede più grandi, ma può capitare che valutino male le dimensioni del loro “pasto”. Nel 2005, un pitone ha provato a ingurgitare un alligatore per intero ed entrambi sono morti: i loro corpi sono stati ritrovati da alcuni ranger in Florida.

Serpenti come i pitoni reticolati hanno la capacità di resistere per lunghi periodi con quantità di cibo minime, aspettando di trovare una preda che sia sufficientemente grande da poterli soddisfare. Solitamente, però, gli uomini non rientrano tra le loro prede.

Nel 2002 un bambino di 10 è stato ingurgitato da un pitone in Sudafrica, ma quel caso non riguardava un adulto e un pitone reticolato.

Quello avvenuto in Indonesia non è il primo caso riportato di un pitone che mangia uomini, ma in precedenza non c’erano prove sufficienti per dimostrare quanto accaduto, avvenendo in aree remote e senza testimoni. Quello di Akbar potrebbe essere il primo caso in cui un episodio del genere è avvenuto con la possibilità di riprendere le immagini con uno smartphone.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus