Me

Se volessero, i ragni potrebbero mangiare tutta la popolazione umana in un solo anno

Tutti i ragni del mondo consumano tra i 400 e gli 800 milioni di tonnellate di prede in un anno, un peso maggiore di quello di tutti gli esseri umani messi insieme

Immagine di copertina

Che siamo letteralmente circondati dai ragni non è di certo una novità, ma adesso possiamo verificare numeri e abitudini di vita di questi animali.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

I ragni mangiano principalmente insetti, anche se alcune delle specie più grandi si nutrono anche di piccoli mammiferi, uccelli e lucertole. 

Partendo dalla loro abbondanza numerica e dalla voracità dei loro appetiti, due biologi europei si sono domandati quanto cibo consuma l’intera popolazione dei ragni presenti nel mondo in un anno.

Martin Nyffeler e Klaus Birkhofer hanno pubblicato le loro stime sulla rivista specializzata Science of Nature, rendendo ufficiali numeri sorprendenti. Tutti i ragni del mondo consumano una quantità compresa tra i 400 e gli 800 milioni di tonnellate di prede in un anno.

Ciò significa che i ragni mangiano almeno l’equivalente del consumo di carne che fanno i 7 miliardi di persone presenti sul pianeta in un anno. Consumo che i due biologi hanno stimato intorno ai 400 milioni di tonnellate.

Se questo tipo di confronto non fosse già di per sé inquietante, si potrebbe pensare a un altro parametro di raffronto. La biomassa totale di tutti gli umani adulti presenti sulla terra è stimata sui 287 milioni di tonnellate. Se anche si volesse aggiungere il peso dei bambini, e quindi pensare di mettere nel calcolo altri 70 milioni di tonnellate, il totale della cifra raggiunta non coprirebbe la quantità di cibo ingerita dai ragni in un anno, superando di gran lunga il peso totale dell’umanità.

Detto in altre parole, i ragni potrebbero mangiare tutti noi ed essere ancora affamati.

Su tale possibilità, è addirittura partita una petizione su Change.org – alquanto particolare – lanciata dal musicista John Darnielle, che propugna l’estinzione della specie umana.

Il musicista ha chiesto al senatore del governo degli Stati Uniti Al Franken un contributo per realizzare questo obiettivo.

Nel testo della petizione si legge: “Mentre noi siamo certi che i ragni stiano facendo del loro meglio per raggiungere questo obiettivo, è noto che si potrebbe fare qualcosa per aiutarli. Chiediamo al governo degli Stati Uniti di utilizzare tutte le risorse ritenute necessarie ed efficaci per aiutare i ragni nella loro nobile causa”. 

Al di là della bizzarra petizione restano i dati raccolti dai due scienziati. Per ottenere questi numeri, i due biologi hanno creato un sofisticato sistema di stime basato su due principali ricerche. Una ha calcolato quanti ragni vivono in un metro quadrato per tutti i tipi di habitat presenti sulla terra, l’altra ha calcolato la media del cibo consumato dalle diverse dimensioni di ragni in un determinato anno.

Queste ricerche si sono rivelate interessanti anche prese singolarmente. Per esempio sono riusciti a stimare che in un metro quadro di terra ci sono circa 131 ragni.

Se ipoteticamente si raccogliessero tutti i ragni presenti sul pianeta e si riuscisse a pesarli, si raggiungerebbero i 25 milioni di tonnellate di peso, secondo Nyffler e Birkhofer. Per confronto, il Titanic pesava circa 52mila tonnellate. La massa di ogni ragno sulla terra oggi, in altre parole, è equivalente a 478 Titanic.

In realtà, la voracità dei ragni gioca a favore dell’umanità, dal momento che si cibano principalmente di insetti e la loro fame si traduce in una minore quantità di parassiti nei giardini, meno zanzare in cortile e meno mosche in casa.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come