Me
Perché Pippo e Topolino indossano sempre un paio di guanti
Condividi su:

Perché Pippo e Topolino indossano sempre un paio di guanti

In un video Vox spiega perché i noti personaggi dei cartoni animati della Disney hanno sempre i guanti alle mani

14 Lug. 2017

Vi siete mai chiesti perché molti dei personaggi dei cartoni animati hanno i guanti?

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Topolino, Pippo, Minni e molti altri ancora hanno in comune la caratteristica di indossare questo particolare indumento.

John Cannizzaro Jr., meglio conosciuto come John Canemaker, è un disegnatore americano di cartoni animati. Nel video di Vox risponde alla domanda spiegando che la teoria basilare è quella di usare i guanti per risparmiare tempo durante la creazione dei personaggi.

“All’alba dei cartoni animati, tutto era disegnato a mano”, racconta Cannizzaro. “E certe tecniche per rendere il processo più efficiente hanno modellato lo stile dei cartoons. Un bordo tondeggiante è molto più veloce da disegnare rispetto a un angolo. E questo discorso vale anche per le mani”.

Il disegnatore prosegue dicendo che guanti erano utili anche per creare il contrasto di colori nei cartoni in bianco e in nero, dove il corpo scuro dei personaggi non risultava molto visibile quando impugnavano un oggetto.

Un’altra ragione dell’uso dei guanti è per renderli più umani. Walt Disney, nella sua biografia del 1968, The Disney Version, affermò di non volere zampe da topo per Topolino.

“Il disegno è pensato per far sembrare più umano il personaggio. Quindi gli abbiamo dato i guanti”, affermava il celebre cineasta.

Nel video sono illustrate nel dettaglio le tecniche e le varie spiegazioni:

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus