Me

Le mostre da non perdere a Pasqua in Italia

TPI ha selezionato alcune tra le migliori proposte per trascorrere le feste all'insegna della cultura

Immagine di copertina

Il 2017 si conferma un anno ricco di mostre ed esposizioni interessanti: dalla provincia alle grandi città italiane, sono tantissime le proposte culturali che il mondo dell’arte offre per la primavera e per il periodo di Pasqua.

 — Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

TPI ha selezionato alcune tra le migliori proposte per trascorrere le feste all’insegna della cultura:

Roma

Vivian Maier – Museo di Roma in Trastevere

17 marzo – 18 giugno 

La mostra rappresenta un’occasione per conoscere la vita e l’opera della fotografa Vivian Maier. Esposte 120 fotografie in bianco e nero realizzate da Vivian Maier tra gli anni Cinquanta e Sessanta insieme a una selezione di immagini a colori scattate negli anni Settanta.

Da martedì a domenica ore 10.00 – 20.00

Jean-Michel Basquiat – Chiostro del Bramante

24 marzo-2 luglio

Con una grande mostra a Roma che racchiude le sue opere più importanti, il Chiostro del Bramante rende omaggio al pittore Jean-Michel Basquiat, figura iconica e controversa della cultura newyorkese degli anni ’80.

Genova

Henri Cartier-Bresson – Palazzo Ducale

11 marzo-11 giugno 

140 scatti di Henri Cartier-Bresson, in mostra a Palazzo Ducale, per immergersi nel suo mondo, per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.

martedì a domenica 10/19; lunedì chiuso

La mostra sarà aperta in via straordinaria lunedì 17 e 24 Aprile e 1 Maggio

Brescia

Steve McCurry. Leggere – Museo di Santa Giulia

7 marzo-3 settembre

In occasione di Brescia Photo Festival 2017 è aperta al pubblico la mostra “Steve McCurry. Leggere”, curata da Biba Giacchetti e, per i contributi letterari, da Roberto Cotroneo.

Torino

Caravaggio Experience – Venaria Reale

18 marzo-1 ottobre

Una video installazione dell’opera del celebre artista che, attraverso l’uso di un sofisticato sistema di multi-proiezione a grandissime dimensioni, combinato con musiche e fragranze olfattive, porta il visitatore a vivere un’esperienza dell’arte anche sul piano sensoriale, attraverso una vera e propria immersione personale nell’opera del maestro del Seicento. 

21 marzo 2017-20 maggio 2017 

Marc Chagall. L’artista che dipingeva fiabe d’amore – Galleria Elena Salamon Arte Moderna

Nella piccola galleria di arte moderna situata nel centro di Torino sarà possibile apprezzare le tele del pittore appartenenti al periodo che va dal 1925 al 1982. Bel 63 opere tra litografie, acqueforti e puntesecche provenienti da diverse serie e realizzata dall’artista di origine bioelorussa.

Torino – Elena Salamon Arte Moderna Via Torquato Tasso, 11

Martedì, mercoledì e venerdì: dalle 15:00 alle 19:00

Giovedì e sabato: dalle 10:30 alle 18:00

Lunedì chiuso.

Napoli

Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes – Pan, Palazzo delle Arti di Napoli

25 febbraio-18 giugno

Fotografo di moda, grande provocatore, protagonista dell’industria culturale per oltre mezzo secolo è un artista tra i più importanti della nostra epoca.

Catania

Escher – Palazzo della Cultura

19 marzo-17 settembre

Le opere dell’artista visionario arrivano al Palazzo della Cultura. Mano con sfera riflettente (1935), Vincolo d’unione (1956) e Giorno e notte (1938) sono solo alcune delle opere iconiche del grande genio olandese.

lunedì a venerdì 10.00 – 20.00

sabato 10.00 – 24.00

domenica 10.00 – 20.00

Padova 

“Bruno Munari: aria | terra – Palazzo Pretorio

9 aprile-5 novembre

Bruno Munari è stato un artista, designer e scrittore italiano. È stato uno dei massimi protagonisti dell’arte, del design e della grafica del Ventesimo secolo.

Pavia

Antonio Ligabue – Scuderie del Castello Visconteo 

17 marzo-18 giugno

Un percorso espositivo di cinquanta opere, tra dipinti, sculture, incisioni e disegni, compongono la mostra dedicata ad Antonio Ligabue, allestite presso le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia. Le opere  esposte si suddividono nelle due principali polarità che appartennero allo stile dell’artista naif: gli animali, quelli selvaggi e quelli domestici, e gli autoritratti.

martedì al venerdì, 10:00-13:00/14:00-18:00 

sabato, domenica e festivi, 10:00 – 20:00

Milano

Leonardo in Bianco e nero: Sixty Last Suppers di Andy Warhol – Castello Sfornisco

24 marzo-18 maggio

Un’opera monumentale, lunga oltre dieci metri e larga tre. Acrilico e inchiostro serigrafico con correzioni eseguite a mano per l’ossessione finale di Andy Warhol: in collaborazione con l’Andy Warhol Museum di Pittsburg, verrà esposta “Sixty Last Suppers”, una grande opera che Warhol dedicò all’ “Ultima Cena” del Genio di Leonardo. Si tratta di una tela sulla quale il padre della Pop Art mise, una accanto all’altra, 60 rielaborazioni in xilografia dei tanti dipinti che in questi cinque secoli numerosi artisti hanno dedicato al capolavoro leonardesco.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.