Me

Le reazioni di Londra il giorno dopo l’attentato fuori dal parlamento

I lavori del parlamento sono ripresi dopo un minuto di silenzio. Prevista per il 23 marzo una veglia in ricordo delle vittime

Immagine di copertina

La città di Londra cerca di tornare alla normalità dopo l’attentato che ha ucciso quattro persone e ferito altre 40 nel primo pomeriggio del 22 marzo. Il parlamento, che era stato chiuso e transennato immediatamente dopo gli attacchi, ha riaperto il 23 marzo.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Prima dell’inizio dei lavori nella Camera dei comuni, i membri del parlamento hanno osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime.

La metropolitana della City ha scelto per la giornata del 23 marzo di lanciare una serie di messaggi raccolti su Twitter dall’hashtag #londonisopen. “I fiori che sbocciano nelle avversità sono i fiori più belli”, è la frase che compare nella stazione di Tower Hill. “Non abbiamo paura”, è un altro degli slogan che riempie il simbolo del trasporto pubblico.

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha organizzato per il 23 marzo una veglia in Trafalgar Square che inizierà alle 18 del pomeriggio. L’invito è stato rivolto a tutti i cittadini londinesi per manifestare vicinanza alle famiglie delle vittime e per dimostrare la volontà di rimanere uniti e di non rinunciare ai valori della città.

Intanto continuano le indagini con sopralluoghi della polizia sul luogo dell’attentato e arresti tra le città di Londra e Birmingham. La premier britannica Theresa May ha annunciato di voler incrementare le misure di sicurezza al parlamento.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata