Me

L’imbarazzante selfie di Antonio Razzi che sorride insieme a Bashar al Assad

Il senatore di Forza Italia Antonio Razzi ha pubblicato un selfie con il dittatore siriano Assad, protagonista di una guerra che ha provocato mezzo milione di vittime

Immagine di copertina

Come se l’amicizia con il dittatore nordcoreano Kim Jong-un, non fosse stato abbastanza, il senatore di Forza Italia Antonio Razzi ha dato ancora spettacolo, pubblicando un selfie con il dittatore siriano Bashar al-Assad, protagonista di una guerra che finora ha provocato quasi mezzo milione di vittime.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

Il senatore di Forza Italia, componente della commissione Esteri di Palazzo Madama, si trovava a Damasco insieme a un gruppo di parlamentari russi ed europei nell’ambito di una missione per favorire la creazione di una commissione costituzionale all’interno del parlamento siriano che avvicini le fazioni in lotta.

Il suo selfie, che mostra i due uomini sorridenti e felici, è stato considerato vergognoso e inondato di critiche per l’inopportunità di una foto del genere. 

La sua replica alle critiche, a dire poco sgrammaticata, rivolta direttamente verso il quotidiano La Repubblica, l’agenzia stampa AdnKronos e la giornalista Selvaggia Lucarelli non si è fatta attendere: 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.