Me

Le mostre gratuite da non perdere in primavera

Per chi ha il desiderio di muoversi alla scoperta della cultura, ma ha un budget limitato, l'Italia offre diverse alternative che possono soddisfare entrambe le esigenze

Immagine di copertina

Il 2017 sarà un anno ricco di mostre ed esposizioni interessanti: dalla provincia alle grandi città italiane, sono tantissime le proposte culturali che il mondo dell’arte offre per quest’anno.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Per chi ha il desiderio di muoversi alla scoperta della cultura, dell’immagine, della fotografia ma un budget limitato, l’Italia offre diverse alternative che possono soddisfare entrambe le esigenze. TPI ha stilato una piccola lista delle mostre gratuite più interessanti previste per la stagione primaverile.

1. Oliviero toscani. Più di 50 anni di magnifici fallimenti – Milano

La mostra celebra la carriera del famoso fotografo all’internoo del workspace Copernico Milano Centrale ed è curata da Nicolas Ballario. Attraverso una carrellata delle immagini più note dell’artista, ma anche di quelle più controverse e dibattute, sarà possibile soffermarsi sui temi da sempre cari a Olivero Toscani come il razzismo, la pena di morte, l’Aids e la guerra.

Milano – Whitelight Art Gallery, Via Copernico, 38

Dal 16 febbraio 2017 al 28 aprile 2017

Lun-Ven, 10:00 -18:00. Sabato su appuntamento

2. Marc Chagall. L’artista che dipingeva fiabe d’amore – Torino

Nella piccola galleria di arte moderna situata nel centro di Torino – Elena Salamon Arte Moderna – sarà possibile apprezzare le tele del pittore appartenenti al periodo che va dal 1925 al 1982. Bel 63 opere tra litografie, acqueforti e puntesecche provenienti da diverse serie e realizzata dall’artista di origine bioelorussa.

Torino – Elena Salamon Arte Moderna Via Torquato Tasso, 11

21 marzo 2017 – 20 maggio 2017 

Martedì, mercoledì e venerdì: dalle 15:00 alle 19:00

Giovedì e sabato: dalle 10:30 alle 18:00

Lunedì chiuso

3. Aperture Straordinarie al Cenacolo di Sant’Apollonia – Firenze

Un ciclo di aperture gratuite e straordinarie con l’accompagnamento speciale del personale del museo di San Marco è previsto nei mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2017 il

La particolarità del Cenacolo sta nel grande affresco di Andrea del Castagno raffigurante l’Ultima cena, un tema molto usato per le sale dove i monaci o le monache consumavano i pasti, dipinto tra il 1445 ed il 1450.

Firenze – Via XXVII Aprile 1

Il refettorio di Sant’Apollonia sarà aperto straordinariamente il mercoledì pomeriggio, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, secondo il seguente calendario: 1 – 8 – 15 – 22 – 29 marzo; 5 aprile; 17 – 24 – 31 maggio; 7 – 14 – 21 giugno;

Dalle ore 16:00 inizia la visita guidata gratuita a cura del personale del Museo di San Marco.

4. I Musei Vaticani – Roma

È il terzo museo più visitato al mondo, è vasto quasi sette chilometri quadrati e ogni giorni più di sei milioni di persone acquistano un biglietto per visitarne le spettacolari collezioni: sono i Musei Vaticani di Roma

L’ultima domenica di ogni mese aprono le porte al pubblico gratuitamente. 

Roma – Viale Vaticano

Dalle 9:00/12:30, uscita 14:00

Calendario completo 2017:


Domenica 29 gennaio

Domenica 26 febbraio 

Domenica 26 marzo


Domenica 30 aprile 


Domenica 28 maggio


Domenica 25 giugno


Domenica 30 luglio


Domenica 27 agosto


Domenica 24 settembre


Domenica 29 ottobre


Domenica 26 novembre


Domenica 24 dicembre 

5. Thomas Bayrle, Flying Home – Torino

Basterà accedere all’area ritiro bagagli dell’aeroporto di Torino per ammirare le opere dell’artista considerato il pioniere del movimento Pop tedesco degli anni Ottanta del Novecento.

Sono stati utilizzati gli spazi del ritiro bagagli dell’aeroporto di Torino per trasformarli in un inaspettato e stimolante spazio espositivo. Attraverso un’inedita sequenza di immagini, l’artista svela i meccanismi di costruzione della sua mastodontica opera Flugzeug del 1984, un aereo fatto da un milione di piccoli aerei su una superficie di 96 metri quadrati. 

Torino – Area Ritiro Bagagli, Torino Airport | Sagat

Dal 4 novembre 2016 al 28 maggio 2017

6. 70 anni di voto alle donne: dal 29 marzo al 6 aprile la mostra gratuita – Milano

Una mostra gratuita curata dall’Unione femminile nazionale e dall’Associazione nazionale partigiani italiani che ricostruisce le vittorie femminili nel tempo con volantini, manoscritti, giornali e vignette satiriche.

Milano – Seicentro Via Savona, 99

Dal 29 marzo 2017 al 06 aprile 2017

Dal lunedì al venerdì 9:30-12:30, 14:00-18:00

7. Shadi harouni – an index of undesirable elements – Napoli

La galleria Tiziana Di Caro ospita la prima mostra personale in Italia di Shadi Harouni (Hamedan, Iran, 1985, vive e lavora a New York), intitolata “Un indice di elementi indesiderati” che inaugura sabato 25 marzo. Nel suo lavoro Shadi Harouni utilizza diversi mezzi, la scultura, il video, l’incisione, la scrittura, la fotografia.

I temi che sviluppa sono radicati nella storia dell’Iran, suo paese di origine. Il suo lavoro riguarda la politica dello spazio e dello sguardo, e la tensione tra l’atto di rivelare e quello di occultare. Spesso evoca la relazione tra la pienezza e le cavità, la tensione a nascondere e il desiderio di rivelare.

Napoli – Galleria Tiziana di Caro di Napoli in Piazzetta Nilo, 7

Dalle ore 19:00

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata