Me

In Giappone hanno un piano per convincere gli anziani a smettere di guidare

Nella prefettura di Aichi, un'azienda che gestisce 89 pompe funebri offre uno sconto del 15 per cento sui funerali a coloro che decidono di rinunciare alla patente

Immagine di copertina

Uno sconto sui funerali in cambio della rinuncia alla patente di guida: è l’offerta che il Giappone fa alle persone più anziane del paese per incoraggiarli a rinunciare alla licenza di guida.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’idea arriva in seguito alla recente ondata di incidenti nel paese. Alcuni di questi sarebbero causati dal fatto che i guidatori confondono il pedale dell’acceleratore con quello del freno.

L’incentivo per i guidatori anziani è stato promosso nella prefettura di Aichi, dove una azienda che gestisce 89 pompe funebri offre uno sconto del 15 per cento a coloro che decidono di rinunciare alla patente, secondo quanto riportato dalla testata Kyodo News.

Lo sconto può essere esteso anche ai familiari di chi decide di rinunciare alla licenza di guida, inclusi quelli che vivono fuori dalla prefettura.

Nel 2015 il Giappone contava circa 4.8 milioni di possessori di patente sopra i 75 anni, il doppio del decennio precedente. Nello stesso periodo è stato registrato un incremento nel numero di incidenti fatali che hanno coinvolto persone anziane.

Incentivi simili esistono già in altre aree del Giappone, nonostante siano solitamente “più morbide”, come gli sconti sulle corse dei taxi. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Campagna regione lazio