Me

È vero che i figli maggiori sono più intelligenti?

Secondo alcuni studi, i fratelli maggiori hanno capacità intellettive e cognitive più svilupate rispetto ai fratelli minori

Immagine di copertina

Alcuni ricercatori dell’Università di Edimburgo, in Scozia, sostengono che i primogeniti abbiano capacità cognitive maggiori rispetto ai loro fratelli, perché ricevono molti più stimoli mentali da parte dei propri genitori.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Gli autori della ricerca affermano che i genitori tendono a dare a tutti i figli lo stesso supporto emotivo, ma i primogeniti sembrano ricevere più sostegno grazie all’attribuzione di compiti che riescono a stimolare e a sviluppare le loro abilità intellettive.

Gli economisti dell’Università di Edimburgo, l’Analysis Group e l’Università di Sidney hanno esaminato alcuni dati del US Children of the National Longitudinal Survey of Youth. Circa 5000 bambini, dalla fase pre-parto fino ai 14 anni, vengono osservati e valutati ogni due anni.

I risultati, ottenuti attraverso alcuni test che tengono conto dello sviluppo del vocabolario, del contesto familiare e delle condizioni economiche in cui i bambini crescono, rivelano che i primogeniti raggiungono il punteggio massimo nella maggior parte dei casi. 

Lo studio dimostra anche che i genitori cambiano il loro atteggiamento a seconda del numero dei figli che hanno. Ciò fa sì che i fratelli ricevano meno stimoli mentali rispetto a quelli ricevuti dai primogeniti. Tali supporti hanno permesso di raggiungere il massimo dei risultati nei test che dimostrano un notevole miglioramento nelle abilità riconosciuto nell’età infantile.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata