Me

In Perù 72 persone sono morte a causa delle inondazioni

Le inondazioni, le peggiori degli ultimi 30 anni, hanno interessato oltre la metà del paese. Più di 800 città hanno dichiarato lo stato di emergenza

Immagine di copertina

Almeno 72 persone sono morte a causa di inondazioni e frane innescate dalle forti piogge in Perù. 

Le inondazioni, le peggiori che si siano verificate negli ultimi 30 anni, hanno interessato oltre la metà del paese. Più di 800 città hanno dichiarato lo stato di emergenza.

La capitale, Lima, è stata senz’acqua per giorni, e nelle ultime ore i servizi idrici stanno lentamente tornando alla normalità.

Le forze armate sono state dispiegate per riportare l’ordine nel paese.

Carenza di cibo e di acqua si sono verificate in varie parti del paese, mentre i prezzi sono aumentati del 5 per cento.

La costa settentrionale del Perù è stata la più colpita dalle tempeste. 

Negli ultimi mesi il Perù e altri paesi che si affacciano sull’Oceano Pacifico sono stati colpiti dal fenomeno meteorologico noto come El Nino, con un aumento della temperatura dell’acqua oceanica e forti piogge.