Me

Quattro militanti responsabili dell’assassinio di 9 italiani in Bangladesh sono stati uccisi

I militanti del gruppo terroristico Jama'at-ul-Mujahideen Bangladesh (JMB) sono stati uccisi a Sitakunda durante un'operazione della polizia antiterrorismo durata 19 ore

Immagine di copertina

Quattro presunti militanti del Jama’at-ul-Mujahideen Bangladesh (JMB), gruppo responsabile di una serie di attentati, sono stati uccisi a Sitakunda, in Bangladesh, durante un’operazione della polizia antiterrorismo durata 19 ore. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il gruppo terrorista a cui appartenevano è responsabile di una serie di attentati, tra cui quello di luglio 2016 alla Holey Artistan Bakery in cui persero la vita 22 persone, tra cui nove italiani.

Un portavoce della polizia ha precisato che due dei quattro militanti si sono fatti esplodere con cariche di dinamite che portavano indosso. Altri due sono stati uccisi nell’edificio in cui si erano trincerati. Tra i militanti uccisi c’è anche una donna. Nell’operazione sono rimasti feriti tre poliziotti e un vigile del fuoco.  

Circa 20 residenti rimasti intrappolati nell’edificio in cui è avvenuta l’operazione sono stati messi in sicurezza. 

La polizia ha ucciso più di 50 presunti militanti dal momento dell’attacco nel cafe nel luglio del 2016.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata