Me

L’opposizione sudcoreana chiede l’arresto dell’ex presidente Park

Dopo l'impeachment contro Park Geun-hye gli oppositori sono scesi in piazza per festeggiare

Immagine di copertina

L’opposizione della Corea del Sud è scesa in piazza sabato 11 marzo 2017 a Seoul per chiedere l’arresto dell’ex presidente Park Geun-hye, contro la quale il giorno precedente la Corte costituzionale ha confermato l’impeachment dopo uno scandalo per corruzione.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La decisione della Corte ha causato un’ondata di proteste a Seoul che hanno portato alla morte di due manifestanti durante gli scontri tra i sostenitori di Park e la polizia. Un terzo uomo, di 74 anni, ha avuto un attacco di cuore dopo gli scontri ed è morto sabato all’ospedale.

Gli oppositori della presidente Park hanno manifestato ogni weekend per mesi, prima per chiedere l’impeachment, e ora per chiedere che Park sia arrestata. 

“L’impeachment non è la fine. Non ci siamo dispersi, stiamo ancora andando avanti, uniti”, ha detto uno dei manifestanti all’agenzia Reuters.“Lei ora è una cittadina come le altre, se sbaglia deve essere arrestata”, ha aggiunto.

Park, 65 anni, è la prima leader della Corea del Sud a essere rimossa dall’ufficio. L’impeachment è stato votato dopo mesi di paralisi politica e disordini su uno scandalo di corruzione che ha portato i vertici dell’azienda Samsung in carcere e sotto processo.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**