Me

Cosa è successo il 10 marzo nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Immagine di copertina

Corea del Sud: La Corte costituzionale ha confermato l’impeachment per la presidente Park Geun-hye. La leader era stata accusata di aver collaborato con la sua consigliera Choi Soon-sil per esercitare pressioni su grandi aziende e per ingerenze illegali negli affari di stato.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Turchia: Un elicottero con a bordo un dirigente dell’azienda farmaceutica turca Eczabicasi e quattro cittadini russi è precipitato a Istanbul uccidendo le sette persone a bordo. L’incidente è avvenuto nei pressi dell’autostrada che porta all’aeroporto della città.

Germania: Due donne italiane sono tra i feriti dell’aggressione nella stazione ferroviaria di Düsseldorf, nella serata di giovedì 9 marzo 2017. A riferirlo è il console italiano di Colonia Emilio Lolli che parla di ferimento lieve. “Si tratta di una zia e di sua nipote, provenienti da Bergamo”, ha aggiunto.

Turchia: Le Nazioni Unite hanno denunciato in un rapporto la morte di circa duemila persone nella regione sudorientale del paese da luglio 2015 a dicembre 2016 e gravi violazioni di diritti umani nel corso delle operazioni governative di sicurezza nella zona. 

Stati Uniti: Il numero di accessi illegali dal Messico è diminuito del 40 per cento a febbraio del 2017 rispetto al mese precedente. I dati sono stati riportati dal capo della sicurezza nazionale John Kelly, che ha attribuito il brusco calo al cambiamento della politica in tema di immigrazione decisa da Donald Trump.

Italia: Un centinaio di cittadini e attivisti ha occupato la sala della Mostra d’Oltremare, a Napoli, dove l’11 marzo il leader della Lega Matteo Salvini dovrà parlare durante una manifestazione.

Nigeria: Il presidente Muhammadu Buhari è tornato nel paese dopo un soggiorno a Londra, nel Regno Unito, per cause mediche. Il presidente aveva lasciato Abuja, la capitale della Nigeria, il 19 gennaio del 2017.

Romania: Migliaia di persone si sono ammalate di morbillo durante un’epidemia in corso nel paese, che ha causato la morte di 17 persone. Ad annunciarlo è stato il ministro della Salute romeno Florian Bodog.

Canada: Un giudice si è dimesso per un suo commento durante un processo per un caso di stupro. In occasione di un’udienza tenuta nel 2014, il magistrato si era rivolto alla vittima chiedendole perché non avesse tenuto le gambe chiuse.

Regno Unito: Il ministero degli Interni ha cambiato le regole per il mantenimento del diritto di asilo politico sul territorio britannico. Il provvedimento in vigore già da febbraio 2017 prevede la possibilità di rimandare a casa dopo cinque anni i rifugiati per i quali non sussistano più i requisiti della protezione umanitaria.

Siria: Il papa ha donato 100mila euro per i poveri di Aleppo. Lo ha annunciato la vicedirettrice della sala stampa vaticana, Paloma Garcia Ovejero. 

Stati Uniti: Altri stati si sono uniti al ricorso proposto dalle Hawaii contro il nuovo provvedimento sull’immigrazione firmato dal presidente statunitense Donald Trump. Il decreto firmato lunedì 6 marzo 2017 prevede il divieto di ingresso temporaneo negli Stati Uniti per i cittadini provenienti da sei paesi a maggioranza musulmana.

Sud Sudan: Il premier giapponese Shinzo Abe ha annunciato che terminerà la sua missione di pace nel paese dove è presente da novembre 2016 una squadra di 350 persone impegnata nella costruzione di strade. 

Svizzera: La camera alta del Parlamento ha rigettato la proposta di vietare alle donne musulmane la possibilità di indossare il burqa e il niqab nei luoghi pubblici. Il provvedimento era stato approvato dalla camera bassa nel mese di settembre 2016.

Cina: Più di 20mila persone del nord della Birmania hanno trovato rifugio nel paese. Si tratta di cittadini che scappano dai sanguinosi combattimenti in corso nel paese tra i gruppi etnici ribelli e l’esercito.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**