Me

Per il direttore dell’agenzia ambientale Usa l’anidride carbonica non causa il riscaldamento globale

Scott Pruitt, in un'intervista alla Cnbc, ha detto di non essere d'accordo sul fatto che sia tra le motivazioni principali del “global warming”

Immagine di copertina

Il direttore dell’Agenzia per la Protezione Ambientale degli Stati Uniti (Epa), Scott Pruitt, ha detto di non essere d’accordo sul fatto che l’anidride carbonica sia tra i principali colpevoli del riscaldamento globale. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Parlando alla Cnbc, ha detto che misurare l’impatto umano sul clima è una sfida reale e ci sono stati forti disaccordi sul tema. Secondo Pruitt è necessario continuare il dibattito sulla questione.

Le sue dichiarazioni contraddicono quanto rilevato dalla sua agenzia sull’emissioni dei gas serra. Questi dati, diffusi a gennaio, hanno dimostrato che l’innalzamento delle temperature è stato causato largamente dall’incremento dell’anidride carbonica e da altre emissioni nell’atmosfera di cui è colpevole l’uomo. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**