Me

La Nike produrrà un velo sportivo per le atlete musulmane

La nota marca statunitense ha deciso di rendere lo sport più aperto a tutti, andando incontro alle esigenze delle donne che si cimentano in diverse discipline atletiche

Immagine di copertina

La nuova collezione di hijab della Nike è un primo passo per rendere lo sport più aperto a tutti. Il design è stato realizzato grazie all’aiuto della sollevatrice di pesi Amna Al Haddad e dalla skater Zahra Lari, entrambe provenienti dagli Emirati Arabi Uniti, una federazione di sette emirati lungo la costa orientale della penisola arabica.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

L’hijab è stato realizzato con un leggero poliestere, una delle fibre sintetiche più utilizzate per questo tipo di indumenti. Ha piccoli fori per migliorare la traspirazione ed è più lungo nella parte posteriore, per evitare fastidi durante gli esercizi sportivi. 

Nel 2018 sarà disponibile in diversi colori: nero, grigio e ossidiana. 

La Nike si è ispirata a Sarah Attar, un’atleta saudita, famosa per aver corso gli 800 metri indossando il velo islamico, rappresentando così l’Arabia Saudita nei Giochi Olimpici di Londra 2012.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.