Me

Cinque minatori, tra cui un francese, sono stati rapiti nella Repubblica democratica del Congo

Il governo di Parigi è in contatto con le autorità locali ed è al lavoro per la liberazione dell'ostaggio

Immagine di copertina

Cinque lavoratori – un francese, un tanzaniano e tre congolesi – sono stati rapiti da alcuni miliziani nella miniera d’oro di Namoya della compagnia canadese Banro, nella Repubblica democratica del Congo. Lo riporta Reuters, citando quanto dichiarato dalla stessa compagnia giovedì 2 marzo.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come 

L’attacco è avvenuto durante la notte tra mercoledì e giovedì ed è stata aperta un’inchiesta sulla vicenda, secondo quanto spiegato da Crispin Mutwedu, un dirigente di Banro.

Il governo francese ha dichiarato di essere al lavoro con le autorità congolesi per liberare il loro concittadino coinvolto nel rapimento. “Ci siamo mobilitati e siamo in contatto con loro per liberare il nostro compatriota”, ha dichiarato un portavoce del ministro degli Esteri francese.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**