Me

Trump pianifica un aumento della spesa militare Usa

Secondo il New York Times, il nuovo piano di spesa federale prevede un incremento di 54 miliardi di dollari. In programma tagli all'Agenzia per la protezione ambientale

Immagine di copertina

Lo aveva detto in campagna elettorale, e la promessa, adesso, potrebbe diventare realtà. Secondo quanto riportato dalla Bbc e dal New York Times il 27 febbraio, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sarebbe pronto ad aumentare la spesa militare di ben 54 miliardi di dollari: un rialzo del 9 per cento rispetto alla precedente amministrazione. L’obiettivo sarebbe indicato, nero su bianco, nel piano di bilancio per il 2018, ancora chiuso in cassetto dello Studio Ovale.

*Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.*

Per recuperare le spese, la Casa Bianca avrebbe intenzione di operare pesanti tagli in altri dipartimenti, cominciando dagli aiuti all’estero e dall’Epa, l’agenzia per la protezione ambientale. Ma senza toccare i programmi di assistenza sociale, come Social Security e Medicare, il programma di protezione sanitaria per gli anziani. Il New York Times, citando alcuni funzionari dell’amministrazione Trump, parla di “aumento storico della spesa militare”.

Le indiscrezioni arrivano alla vigilia del discorso che Trump terrà il 28 febbraio davanti al Congresso in sessione congiunta, nel quale illustrerà la sua agenda legislativa. Se confermate, le linee guida del budget dovranno comunque essere discusse – e probabilmente ridimensionate – nel confronto tra Casa Bianca e agenzie federali, e attraversare i diversi passaggi previsti in Congresso.
Gli Stati Uniti, con 600 miliardi di dollari l’anno, sono il paese che spende di più nel comparto Difesa.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**