Me

L’esercito iracheno avanza alla periferia di Mosul

Le forze di sicurezza hanno occupato il villaggio di Abu Saif per tentare di liberare anche la parte occidentale della città dai miliziani dell'Isis

Immagine di copertina

L’esercito iracheno si è avvicinato ulteriormente all’estrema periferia sud della parte occidentale della città di Mosul, nel corso del secondo giorno di una nuova offensiva intrapresa dall’Iraq per cacciare l’Isis dal territorio.

Con l’appoggio di aerei ed elicotteri da combattimento, le forze irachene si sono fatte strade verso il villaggio periferico di Abu Saif, che si affaccia sull’aeroporto di Mosul, oltre che roccaforte strategica per tentare di liberare anche la parte occidentale della città. 

La parte orientale di Mosul era invece stata già liberata dai miliziani del sedicente Stato Islamico il mese scorso in seguito a pesanti combattimenti.

Secondo il reporter della BBC, Quentin Sommerville, le forze irachene hanno dovuto affrontare una strenua resistenza e, per fare irruzione nel villaggio, hanno dovuto utilizzare i lanciarazzi.

I corpi senza vita di alcuni combattenti del sedicente Stato Islamico sono stati avvistati sul ciglio della strada all’interno del villaggio, apparentemente colpiti da mortaio o altra artiglieria.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**