Me

Nuovi raid turchi contro il Pkk nel nord dell’Iraq, uccisi 34 combattenti curdi

Due bombardamenti aerei sono stati effettuati nella regione di Zap. Più di 40mila persone sono rimaste uccise nel territorio dopo la fine del cessate il fuoco

Immagine di copertina

Gli aerei di guerra turchi hanno lanciato un attacco aereo contro il partito curdo del Pkk, nel nord dell’Iraq, uccidendo 34 combattenti nel corso di due bombardamenti.

Gli attacchi sono avvenuti il 20 febbraio nella regione di Zap, nel nord dell’Iraq: il primo poco dopo la mezzanotte e il secondo poco prima di mezzogiorno, stando a quanto riportato dai militari turchi.

I militanti del Pkk hanno i loro accampamenti nelle montagne a nord dell’Iraq, dove sono stati più volte bombardati dall’aviazione turca dalla fine del cessate il fuoco nel luglio del 2015. Più di 40mila persone sono rimaste uccise nel conflitto, tra cui alcune migliaia dalla ripresa dei bombardamenti dopo la tregua.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**