Me

Otto anni di carcere a Spiderman, il ladro di dipinti di Parigi

Rubò cinque capolavori di Picasso, Matisse, Modigliani e Leger dal museo d'arte moderna di Parigi a marzo 2010

Immagine di copertina

È stato condannato a otto anni di carcere Vjeran Tomic, il celebre ladro francese di origine croata conosciuto anche con il soprannome di Spiderman, colpevole di aver rubato cinque opere dal museo d’arte moderna di Parigi a marzo 2010.

In quello che è oggi considerato uno dei colpi del secolo, sparirono i cinque capolavori: Natura morta con candeliere di Fernand Léger, Il piccione a pois di Pablo Picasso, Albero di ulivo vicino all’Estaque di Georges Braque, La pastorale di Henri Matisse, e Donna con ventaglio di Amedeo Modigliani. Il valore complessivo delle opere rubate ammontava a 104 milioni di euro, che Tomic sarà ora costretto a pagare.

Condannati rispettivamente a sette e sei anni di carcere anche i complici di Spiderman, Jean-Michel Corvez, l’antiquario che organizzò il furto, e Yonathan Birn, un orologiaio che ha tenuto nascosto il bottino nel suo atelier per sette anni.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**