Me

Scontri tra miliziani dell’Isis e soldati afghani, quasi 40 morti

I jihadisti hanno ingaggiato i militari in pesanti combattimenti nell'est dell'Afghanistan. Diciassette soldati e 21 miliziani sono rimasti uccisi

Immagine di copertina

Almeno 17 soldati afghani sono rimasti uccisi in un attacco dell’Isis contro alcune postazioni militari nell’est dell’Afghanistan. Lo rende noto Ahmad Ali Hazrat, responsabile del Consiglio provinciale di Nangarhar, precisando che l’attacco ha avuto luogo nel distretto di Dih Bala.

Hazrat ha aggiunto che i miliziani hanno lanciato l’offensiva contro i soldati da tre diversi punti e ingaggiato i militari in pesanti combattimenti per diverse ore. Il generale Doulat Waziri ha riferito che oltre ai 17 soldati anche 21 jihadisti sono stati uccisi.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**