Me

Cosa è successo il 17 febbraio nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Immagine di copertina

Stati Uniti – I media “disonesti e fuori controllo”, i rapporti tra il suo staff e la Russia, la nuova versione del Muslim Ban: nei 76 minuti di conferenza stampa il presidente Trump ha parlato di questi temi e non solo. Ecco il video-riassunto. Intanto, secondo Associated Press, l’amministrazione Trump starebbe considerando di mobilitare 100mila soldati della Guardia Nazionale contro i migranti irregolari. Ma la Casa Bianca nega.

Pakistan – L’esercito pakistano ha ucciso almeno cento sospetti terroristi, e ne ha arrestati 47, in diversi raid in tutto il paese, dopo l’attentato suicida avvenuto ieri al tempio sufi di Lal Shahbaz Qalandar, a Shewan. Nella strage rivendicata dall’Isis sono morte circa cento persone, tra cui decine di bambini. Anche il presidente afghano Ashraf Ghani ha duramente condannato l’attacco al tempio.

Stati Uniti – Dal tema della sicurezza a quello delle fake news, dall’appello all’inclusività e all’impegno civile fino alla difesa della globalizzazione. Il documento postato da Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, sul suo profilo assomiglia a un manifesto politico. Offre una visione del ruolo che la piattaforma può svolgere e spazia sui temi quali terrorismo, rifugiati e cambiamento climatico. Eppure Zuckerberg ha smentito qualsiasi desiderio di candidarsi in futuro.

Regno Unito – Tony Blair, ex primo ministro britannico, ha chiesto ieri agli oppositori della Brexit di lottare al suo fianco e ha annunciato la nascita di un movimento d’opinione per convincere il paese a un ripensamento. “Rispetto l’esito del voto del referendum di giugno, ma la gente ha deciso senza conoscere i veri termini della Brexit. Dal momento che questi termini sono diventati chiari, è loro diritto cambiare idea”, ha detto. Qui la replica di Downing Street.

Spagna – Circa 500 migranti hanno forzato le recinzioni che circondano l’enclave spagnola di Ceuta, in territorio marocchino. All’azione avrebbero partecipato oltre 800 persone, molte delle quali sono state fermate. Due migranti e tre poliziotti spagnoli sono rimasti leggermente feriti.

Afghanistan – Almeno 17 soldati afghani sono rimasti uccisi in un attacco dell’Isis contro alcune postazioni militari nell’est dell’Afghanistan. Lo rende noto Ahmad Ali Hazrat, responsabile del Consiglio provinciale di Nangarhar, precisando che l’attacco ha avuto luogo nel distretto di Dih Bala.

Germania – Un ente di monitoraggio tedesco ha chiesto alle famiglie che sono in possesso di un tipo di bambola, chiamata My Friend Cayla, di distruggerla. La motivazione è che il giocattolo potrebbe essere utilizzato da alcuni hacker per spiare i bambini.

Regno Unito – Un uomo di 36 anni è stato arrestato all’aeroporto di Heathrow, a ovest di Londra, perché sospettato di preparare un attacco terroristico. Lo ha reso noto la polizia britannica in una nota, senza fornire dettagli sulle generalità dell’uomo.

Ucraina  – Almeno tre soldati ucraini sono morti e altri dieci sono rimasti feriti nelle ultime 24 ore nel Donbass, la regione dell’Ucraina orientale contesa nel conflitto tra i miliziani separatisti e le forze governative, che si protrae dall’aprile 2014.

Finlandia – Il parlamento ha respinto una petizione popolare che chiedeva di revocare la legge che consentirà i matrimoni tra persone dello stesso sesso a partire dal mese di marzo. 120 deputati hanno votato contro la richiesta e 48 a favore.

Egitto – Almeno cinque soldati egiziani sono stati uccisi e due feriti dall’esplosione di una bomba nel nord del Sinai, dove il governo egiziano sta lottando contro un’insurrezione guidata dall’Isis. 

Congo – La Repubblica Democratica del Congo non può permettersi di organizzare le elezioni. Le autorità congolesi hanno reso noto che non ci sono i fondi necessari per tenere il voto: la somma di 1,7 miliardi di euro necessaria, semplicemente, non è disponibile.

Ambiente – Secondo un equipe di studiosi svizzeri, se la media della temperatura mondiale rimarrà al di sotto dei due gradi centigradi rispetto ai livelli preindustriali, le Alpi sono destinate a perdere fino al 30 per cento del loro manto nevoso entro la fine del secolo. Scenario più grave se il riscaldamento globale oltrepassa la fatidica soglia stabilita dall’accordo COP 21 siglato a Parigi nel 2015. Se si superano i due gradi, la neve diminuirà del 70 per cento.

Svizzera – Un aereo della pattuglia acrobatica svizzera in volo sulla zona delle piste da sci dei Mondiali di St. Moritz ha tranciato il cavo di una telecamera fly che corre lungo tutta la pista. Il dispositivo è caduto nell’area del traguardo, al momento vuota, non lontano dal pubblico ma per fortuna senza conseguenze.

Spagna – La principessa spagnola Cristina di Borbone, sorella di re Felipe VI, è stata assolta dall’accusa di malversazione, ovvero impiego illecito di fondi pubblici, nel caso Noos che ha coinvolto, oltre all’Infanta di Spagna, altre 16 persone. Il marito Inaki Urdangarin è stato invece condannato a sei anni e tre mesi di reclusione.

Hong Kong – Sette agenti di polizia di Hong Kong sono stati condannati a due anni di reclusione ciascuno per un pestaggio ai danni di un’attivista in manette, avvenuto nel corso delle proteste per la democrazia del 2012.

Francia – Nei sette mesi prima delle presidenziali francesi del 2012 i maggiori partiti e i tre principali candidati, François Hollande, Nicolas Sarkozy e Marine Le Pen, furono spiati dalla Cia. A rivelarlo è la piattaforma Wikileaks, fondata dal giornalista australiano Julian Assange. 

Corea del Sud – il vice presidente del gruppo Samsung Lee Jae-yong, anche conosciuto come Jay Y. Lee, è stato arrestato con l’accusa di corruzione, pendenti anche altri capi d’imputazione. Il caso è legato allo scandalo che ha portato all’impeachment della presidente Park Geun-hye.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Campagna regione lazio