Me

Ritrovato morto il pinguino rubato dallo zoo di Mannheim, ma il mistero si infittisce

La scomparsa dell'esemplare di pinguino Humboldt è stata notata l'11 febbraio. Alcuni media tedeschi hanno riportato la notizia che il pinguino sarebbe stato decapitato

Immagine di copertina

Un pinguino Humboldt rubato dallo zoo di Mannheim, in Germania, è stato ritrovato morto giovedì 16 febbraio 2017.

Il corpo dell’animale è stato rinvenuto nel pomeriggio vicino a un parcheggio ed è stato identificato dal numero 53 sulla sua ala. Alcuni media tedeschi, citati dalla Bbc, hanno riportato la notizia che il pinguino sarebbe stato decapitato, ma la notizia non è stata confermata.

I veterinari stanno ora esaminando il corpo del pinguino. I responsabili dello zoo escludono un attacco da parte di volpi o altri predatori e sostengono che non ci fosse un modo in cui il pinguino sarebbe potuto fuggire di propria iniziativa. Continuano intanto le ricerche sull’autore del rapimento.

“Il caso del nostro pinguino sparito non avrebbe potuto prendere una piega peggiore”, ha detto il direttore dello zoo Joachim Költzsch. “Tutti noi, soprattutto i custodi che si sono presi cura degli animali ogni giorno, sono scossi per la sua morte, anche per il fatto che qualcuno possa avere così poco rispetto una creatura vivente”.

L’apparente rapimento del pinguino è solo l’ultimo di una serie di furti dagli zoo di varie città della Germania. A dicembre 2015 due pappagalli ara, per un valore fino a 40mila euro sul mercato nero, sono stati rubati dallo zoo di Krefeld.

A settembre 2016 un sospetto gruppo di criminalità organizzata ha rubato 13 lemuri dal loro recinto in uno zoo a Thule, ad ovest di Brema, dopo aver disattivato le telecamere di sicurezza. 

La polizia sospetta che possa essere lo stesso gruppo di ladri e i media locali parlano di collegamenti con l’Europa orientale.

Le guardie dello zoo hanno notato l’assenza del pinguino sabato 11 febbraio durante un controllo di routine, secondo quanto riportato dall’agenzia tedesca Dpa lunedì 13 febbraio 2017.

Dopo aver perlustrato la zona, il personale non ha trovato alcun segno di una possibile fuga del pinguino e per questo hanno dedotto che è stato rubato, secondo quanto riporta l’agenzia AP. L’esemplare era alto circa mezzo metro e pesava 5 chili.

Il personale aveva già reso noto che senza la dieta particolare che il pinguino seguiva e senza un ambiente controllato non avrebbe potuto sopravvivere. L’esemplare apparteneva ai pinguini Humboldt, una specie diffusa principalmente lungo la costa peruviana e cilena dell’oceano Pacifico, il cui numero è in via di diminuzione.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**