Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

È morto l’ambasciatore emiratino in Afghanistan

Il diplomatico era rimasto gravemente ferito in un attentato a Kandahar un mese prima. Altri cinque funzionari emiratini avevano perso la vita

Immagine di copertina

L’ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti in Afghanistan è morto in seguito alle ferite riportate in un attentato, mercoledì 15 febbraio 2017. A gennaio, l’ambasciatore e altri funzionari emiratini erano stati investiti dall’esplosione di una bomba a Kandahar. Cinque di loro erano deceduti nell’attacco.

“Piangiamo con grande tristezza e dolore il martire della nazione e del proprio lavoro, il figlio retto e giusto Juma Mohammad Abdullah al-Kaabi, che ha donato la sua anima pura per il bene dell’umanità”, si legge nel comunicato diffuso dal ministero degli Esteri degli Emirati Arabi Uniti.

I funzionari emiratini si trovavano nel paese per discutere di progetti umanitari, educativi e di sviluppo.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**