Me

L’Isis usa bambini yazidi come kamikaze in Iraq

Un video diffuso dal sedicente Stato islamico mostra minori tra i 12 e i 14 anni durante l'addestramento e gli attentati suicidi contro i soldati iracheni

Immagine di copertina

Il sedicente Stato islamico ha reso noto di aver usato minori tra i 12 e i 14 anni come attentatori suicidi. Si tratterebbe di ragazzi yazidi rapiti e sottoposti al lavaggio del cervello per essere utilizzati contro i soldati iracheni che partecipano alla campagna di Mosul.

Un video diffuso dalle autorità della cosiddetta Wilayat (provincia) di Ninive, mostrano le immagini dell’addestramento dei ragazzi in un campo militare dell’Isis. Si tratterebbe dei bambini fatti prigionieri a Sinjar, nel nord dell’Iraq, occupata dai miliziani jihadisti nel 2014 e liberata dalle forze curde a novembre del 2015. Lo stesso filmato mostra dall’alto anche due attentati suicidi contro le truppe di Baghdad.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**