Me

Le donne che hanno sfilato in passerella a seno nudo dopo aver sconfitto il cancro

Durante la recente New York Fashion Week, sedici donne hanno sfilato per una casa di lingerie mostrando le loro cicatrici dopo la mastectomia

Immagine di copertina

Sedici donne che hanno battuto e combattono il cancro al seno hanno sfilato in passerella a seno nudo, mostrando le loro cicatrici durante la New York Fashion Week.

AnaOno, un marchio di lingerie creato da Dana Donofree, sopravvissuta a un cancro al seno, ha organizzato una sfilata nella serata di domenica 12 febbraio, i cui proventi andranno all’organizzazione Cancerland, che aiuta i malati di cancro.

“Siamo entusiasti di avere l’opportunità di dimostrare che queste donne, fonte d’ispirazione per molte altre, che sfilano sulla nostra passerella, sono uguali a qualsiasi altra donna della Settimana della moda di New York, o a quelle sedute tra il pubblico o anche sulla metropolitana o nel vostro bar del quartiere”, ha dichiarato la stilista. “Vogliamo dimostrare che se vi è stato diagnosticato un cancro al seno o avete una predisposizione genetica, se avete il seno oppure non più, se avete cicatrici visibili o anche tatuaggi al posto dei capezzoli, non importa. Avete ancora il potere, siete forti e sexy!”.

“Mi sentivo sexy, mi sentivo bella, ed ero orgogliosa di me”, ha detto Paige Moore, 24 anni, dopo aver partecipato alla sfilata, e dopo che cinque settimane fa ha avuto una doppia mastectomia preventiva dopo i test genetici.

Questo un videoservizio di Reuters sulla sfilata:

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**