Me

Ancora scontri nelle banlieue parigine, 25 arresti

Altra notte di tafferugli nei sobborghi della capitale francese dopo l'aggressione di un giovane da parte di quattro agenti

Immagine di copertina

Resta alta la tensione nelle banlieue parigine dopo le accuse di violenza alla polizia nei confronti di Théo, il ragazzo di colore 22enne picchiato da quattro agenti nel sobborgo di Aulnay-sous-Bois il 3 febbraio.

Secondo quanto riportato dal sito del settimanale francese l’Express, la notte tra il 9 e il 10 febbraio le forze dell’ordine sono dovute intervenire sia a Aulnay-sous-Bois sia nel dipartimento di Seine-Saint-Denis, a seguito di  tafferugli e auto incendiate. La polizia ha fermato in tutto 25 persone.

Dalla sera del 3 febbraio, nonostante gli appelli alla calma lanciati dal presidente francese Hollande e dallo stesso Théo, i disordini nelle banlieue si sono ripetuti ogni notte. Il giovane di colore resta intanto ricoverato in ospedale, mentre continua l’indagine sui quattro agenti. Uno di loro, oltre che di violenza di gruppo, è accusato di aver violentato il 22enne.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**