Me

Quattro arresti in Francia per terrorismo, tra loro una 16enne

I quattro fermi hanno permesso di sventare un attacco imminente, ha dichiarato il ministro dell'Interno francese

Immagine di copertina

Quattro persone, tra cui una ragazza di 16 anni, sono state arrestate a Montpellier, in Francia, perché sospettate di aver pianificato un attacco a Parigi. A renderlo noto è stata l’emittente televisiva M6 che cita fonti dell’antiterrorismo.

I quattro fermi sono scattati in seguito a indagini sui social media che hanno condotto all’identificazione dei presunti terroristi, sospettati di voler compiere un attacco suicida in un sito turistico della capitale francese. Durante la perquisizione sarebbero stati rinvenuti esplosivi e materiale informatico incriminante.

Il ministro dell’Interno francese Bruno Le Rouxblitz ha dichiarato che gli arresti hanno “permesso di sventare un progetto di attentato imminente”. Uno dei quattro, infatti, era pronto a farsi esplodere, ma non prima di aver sposato la 16enne arrestata insieme a lui. La ragazza sarebbe poi partita per la Siria.

I tre uomini tra i 20 e i 34 anni erano già noti all’antiterrorismo. L’aspirante attentatore suicida, 20 anni, aveva tentato di partire per la Siria nel 2015. Il 34enne era noto come radicalizzato, mentre il 27enne avrebbe avuto un ruolo secondario.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**