Me

Attentato suicida a Mosul est, cinque vittime

I quartieri orientali della città irachena sono stati sottratti all'Isis a fine gennaio. È il secondo grave attentato in due mesi

Immagine di copertina

Un attentatore suicida probabilmente affiliato all’Isis si è fatto esplodere all’interno di un ristorante nella parte orientale di Mosul durante l’ora di pranzo di venerdì 10 febbraio 2017, uccidendo almeno cinque persone e ferendone una ventina.

L’attacco è avvenuto nel locale Sayidati al-jamila nel quartiere di al-Zuhor, uno di quelli di recente sottratti ai miliziani del sedicente Stato islamico dalle forze irachene. Il 22 dicembre 2016, tre autobombe aveva ucciso 23 persone nel sobborgo di Kokjali, a Mosul est.

L’offensiva per espellere l’Isis dalla sua capitale irachena è cominciata il 17 ottobre del 2016. A fine gennaio le forze armate irachene avevano reso noto di aver completato la riconquista della parte orientale della città, divisa a metà dal fiume Tigri.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**