Me

Hamas: Israele ci ha proposto uno scambio di prigionieri

Israele detiene decine di membri di Hamas, mentre il gruppo palestinese è in possesso dei corpi di due militari israeliani caduti nel corso della guerra di Gaza

Immagine di copertina

Le brigate Ezzedin al-Qassem, il braccio armato di Hamas, hanno reso noto mercoledì 8 febbraio 2017 di aver ricevuto da parte delle autorità israeliane una proposta per uno scambio di prigionieri. Uno dei dirigenti del gruppo palestinese, che controlla la Striscia di Gaza dal 2007, ha però fatto sapere che Hamas non prenderà in considerazione la questione finché Israele non rilascerà i suoi membri che erano stati scambiati col caporale israeliano Gilad Shalit e poi arrestati nuovamente dall’esercito israeliano.

Non risulta che Hamas abbia prigionieri israeliani, ma è in possesso dei resti di due soldati rimasti uccisi durante la guerra del 2014. Qualche giorno fa, inoltre, si era parlato sulla stampa di un possibile scambio a carattere umanitario: il rilascio di un membro di Hamas affetto da disturbi mentali in cambio di due israeliani, anch’essi mentalmente instabili, entrati spontaneamente a Gaza.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**