Me

I messaggi degli aggressori agli uomini che hanno subito violenza sessuale

Una studentessa americana ha ideato un progetto fotografico nel quale le vittime di violenza sessuale devono scrivere su un foglio le parole proferite dai loro aggressori

Immagine di copertina

Gli uomini non possono essere stuprati. Questa la risposta che ha ricevuto una delle vittime che ha avuto il coraggio di raccontare una violenza subita a un’altra persona. Quando si parla di violenza sessuale, la maggior parte delle persone tende ad associare le vittime con le donne. Questa associazione è quanto meno errata e questo progetto fotografico lo dimostra apertamente: anche gli uomini sono vittime di violenza. 

Alcuni uomini, vittime in passato di violenza sessuale, hanno deciso di raccontarla per immagini, scrivendo su un foglio quello che gli aggressori avevano detto loro. Il progetto fotografico si chiama Project Unbreakable ed è anche un sito Tumblr, creato da Grace Brown, una studentessa di fotografia di New York, nel 2011, nel quale ogni vittima che lo desiderasse avrebbe avuto la possibilità di raccontarsi, al fine di denunciare le violenze e sensibilizzare il pubblico sulla questione.

Il sito era stato però chiuso nel 2015, ma è stato riaperto in seguito all’elezione di Donald Trump come presidente degli Stati Uniti. “Alla luce del nostro attuale clima politico – il fatto che l’uomo accusato di aver commesso molteplici violenze sessuali stia per diventare presidente degli Usa – ho deciso di ripubblicare le foto di Unbreakable sul profilo Instagram. Non resteremo in silenzio per gli oppressi, gli emarginati, per tutti”, hanno scritto i responsabili del progetto sulla home page del progetto.