Me
Cinque canzoni per ricordare Bob Marley
Condividi su:

Cinque canzoni per ricordare Bob Marley

In ricordo del cantautore che contribuì a far conoscere la musica reggae in tutto il mondo

06 Feb. 2018

Il cantautore Bob Marley nasce a Nine Mile, in Giamaica, il 6 febbraio del 1945 da un padre bianco di origini britanniche e una madre nera.

Iniziò la sua carriera musicale negli anni Sessanta e un decennio più tardi raggiunse l’apice del successo, contribuendo a rendere il reggae, un genere musicale tipico della Giamaica, conosciuto in tutto il mondo.

Oltre che per la sua musica, Bob Marley è noto per le sue battaglie in favore dell’Africa e dei neri: intorno ai 18 anni, infatti, il cantante si convertì al rastafarianesimo, una religione che vede nel negus etiope Hailè Selassiè – salito al trono nel 1930, e rimasto sul trono fino al 1974, tranne tra il 1936 e il 1941, quando l’Etiopia venne occupata dall’Italia – Cristo tornato in terra per la seconda volta, e che da una grande importanza alla liberazione dell’Africa da parte dei neri.

Marley morì a Miami l’11 maggio 1981 a causa di un cancro che lo aveva colpito alcuni anni prima.

Le sue ultime parole furono rivolte al figlio Ziggy: “Money can’t buy life”, i soldi non possono comprare la vita. Abbiamo raccolto cinque canzoni di Bob Marley per ricordarlo:

No Woman No Cry

Is This Love

Jammin’


Buffalo Soldier


Could You Be Loved


Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus