Me

A Londra migliaia di manifestanti hanno marciato contro il Muslim Ban di Trump

La capitale britannica ha visto circa 40mila cittadini scesi in strada per protestare contro le restrizioni imposte dal neopresidente all'immigrazione negli Stati Uniti

Immagine di copertina

Ieri 4 febbraio le strade di Londra sono state invase da una marcia organizzata per protestare contro le recenti norme istituite dal presidente Trump rispetto all’immigrazione e contro una sua eventuale visita ufficiale per ricambiare quella effettuata dal primo ministro Theresa May negli Stati Uniti.

La manifestazione ha visto circa 40mila partecipanti secondo i media britannici, e ha visto i presenti sfilare dalla sede dell’ambasciata degli Stati Uniti fino al numero 10 di Downing Street, ovvero la tradizionale residenza del premier britannico.

I manifestanti hanno gridato slogan a sostegno dei rifugiati e hanno criticato l’islamofobia, con diversi interventi da parte di figure di spicco della comunità musulmana, oltre a politici e attivisti contrari alle politiche di Trump e alla simpatia mostrata da Theresa May nei suoi confronti.

La marcia è stata organizzata dalla Stop the War Coalition, da Stand Up to Racism e dalla Muslim Association of Britain.

Una petizione che chiede al governo di evitare che Trump faccia una visita di Stato nel Regno Unito per “evitare un imbarazzo alla regina” ha ricevuto più di 1,8 milioni di firme in rete.

Nella gallery, alcune immagini della manifestazione di ieri.