Me

Decine di persone sono morte in Afghanistan a causa delle slavine

In Afghanistan quasi cento persone hanno perso la vita negli ultimi tre giorni. 16 di loro sono morte a causa di una valanga che si è verificata a nord di Kabul

Immagine di copertina

Le forti nevicate e le slavine hanno ucciso decine di persone in Afghanistan e Pakistan.

In Afghanistan quasi cento persone hanno perso la vita negli ultimi tre giorni, di cui 16 morte a causa di una valanga che si è verificata nella notte del 4 febbraio a nord della capitale Kabul.

Tredici persone sono state uccise da una valanga nel nord del Pakistan, nove di loro nella città di Chitral.

Diverse case sono state distrutte nella città, e si teme che altre persone siano rimaste intrappolate sotto la neve.

Le aree più colpite in Afghanistan sono state le province montuose di Badakhshan, nell’area nord-orientale del paese, quella di Nangahar nell’est e Parwan vicino a Kabul.

Il principale aeroporto internazionale di Kabul è stato chiuso a causa della neve e del ghiaccio sulle piste.

La neve ha provocato caos sulle strade principali, tra cui l’autostrada che collega Kabul a Kandahar, dove la polizia e i soldati hanno tratto in salvo circa 250 veicoli intrappolati nella bufera.

Secondo i funzionari statali sono previste altre tempeste di neve e valanghe.