Me

Cosa sappiamo finora dell’attacco al Louvre

L'uomo che ha aggredito un gruppo di soldati armato di machete e coltello è un egiziano di 29 anni. Prima di agire ha urlato "Allahu Akbar"

Immagine di copertina

Un uomo ha provato a entrare nel Carrousel, il centro commerciale sotterraneo del museo del Louvre a Parigi, con due zaini intorno alle 9:50 di venerdì 3 febbraio 2017.

• Fermato dalle forze di sicurezza che volevano perquisirlo, si è avventato con un coltello contro un militare.

• Un secondo soldato ha reagito sparando cinque colpi e ferendolo gravemente all’addome. Il primo militare è rimasto lievemente ferito alla testa.

• L’aggressore ha urlato “Allahu Akbar”; è stato preso in custodia e trasportato in ospedale.

— LEGGI ANCHE: Cosa significa davvero Allah Akbar?

• L’uomo è un egiziano di 29 anni, incensurato. . L’antiterrorismo francese ha aperto un’indagine.

• È stata fermata anche una seconda persona notata nelle vicinanze con un comportamento sospetto, ma sembra che non sia collegata all’attacco.

• I due zaini sono stati affidati agli artificieri, ma al loro interno non è stato trovato alcun esplosivo.

• Il ministero dell’Interno ha detto su Twitter di una grave situazione di pubblica sicurezza nel quartiere del museo parigino.

• Sono intervenute sul posto le forze di sicurezza e le squadre di soccorso.

• L’area del Louvre è stata transennata ed evacuata.

• Il museo è stato temporaneamente chiuso, così come il vicino Palais Royal. I visitatori già all’interno sono evacuati a piccoli gruppi di dieci persone.

• La fermata della linea 7 del metrò parigino Palais Royal Musée du Louvre è stata chiusa.

*Una versione precedente di questo articolo riportava erroneamente che l’aggressore era stato ferito a una gamba. Stiamo aggiornando le informazioni man mano che emergono nuovi dettagli.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**