Me

I popolari europei si schierano contro il nuovo ambasciatore di Trump a Bruxelles

Il capogruppo Manfred Weber ha dichiarato durante la seduta del Parlamento europeo che Ted Malloch non può essere accreditato dalle istituzioni europee

Immagine di copertina

Il capogruppo del Partito popolare europeo Manfred Weber ha dichiarato mercoledì 1 febbraio 2017 durante la seduta del Parlamento europeo che l’uomo scelto dal presidente americano Donald Trump come rappresentante permanente presso l’Unione europea non è accettabile.

“Un ambasciatore americano che mette in dubbio l’euro e che auspica la fine dell’Europa non può essere accreditato dalle istituzioni europee. Con un partner così non possiamo collaborare”, ha detto Weber parlando di Ted Malloch.

Al presidente Trump “fa comodo un’Europa divisa. Nelle prossime settimane, mesi e anni si tratta di vedere se saremo uniti o no. Chiedo che al prossimo vertice a La Valletta si dia un segnale chiaro in tal senso”, ha concluso il tedesco.

Il Partito popolare europeo (Ppe) è la formazione che raccoglie i rappresentanti nazionali del centrodestra europeista ed è il gruppo più grande in seno all’Europarlamento.

Attualmente tutte e tre le più alte cariche istituzionali europee sono ricoperte da membri del Ppe: Jean-Claude Juncker è il presidente della Commissione europea e Donald Tusk quello del Consiglio europeo, mentre Antonio Tajani è stato eletto presidente del Parlamento europeo il 17 gennaio 2017.

— LEGGI ANCHE: L’euro potrebbe fallire nei prossimi 18 mesi secondo il futuro ambasciatore di Trump a Bruxelles

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**