Me

Cosa è successo il 30 gennaio nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Immagine di copertina

Canada: a Quebec City, nel Canada francofono, un uomo armato ha fatto ingresso in una moschea e ha aperto il fuoco contro i fedeli uccidendone almeno sei. Due persone sono state fermate, ma il presunto autore dell’attacco è solo uno: Alexandre Bissonnette. Il primo ministro Trudeau ha parlato di attacco terroristico contro i musulmani.

Germania: è giallo ad Arnstein, nel nord della Baviera, dove i corpi di sei ragazzi tra i 18 e i 19 anni sono stati trovati senza vita in una casetta da giardino. Nessun segno di violenza è stato rinvenuto dalla polizia tedesca. Si indaga sulla stufa, ma sono state riscontrate anche tracce di droga.

Francia: Benoit Hamon ha vinto le primarie dei socialisti francesi, sconfiggendo l’ex premier Manuel Valls al ballottaggio. Si tratta di una vittoria per l’ala più radicale della sinistra.

Italia: questa mattina sono atterrati a Fiumicino 40 profughi siriani provenienti da Damasco, Aleppo e Homs. Si tratta per lo più di bambini, anziani, malati e donne portati in Italia grazie ai corridoi umanitari.

Birmania: un noto avvocato birmano di fede musulmana è stato ucciso. L’aggressore ha sparato alla nuca dell’uomo all’aeroporto di Yangon. Un sospetto è stato fermato ma non si conoscono ancora le ragioni del gesto.

Cina: un uomo è stato attaccato e ucciso da una tigre. La vittima aveva scavalcato il muro esterno di uno zoo per non pagare il biglietto di ingresso ma è atterrato all’interno del recinto delle tigri. Qui le immagini riprese da un visitatore.

Norvegia: la Chiesa luterana norvegese ha modificato la propria liturgia per celebrare matrimonio tra persone dello stesso sesso, come già fanno la Chiesa protestante francese e la Chiesa luterana statunitense.

Filippine: le forze dell’ordine filippine dissolveranno le unità antidroga e ripuliranno i loro ranghi dagli agenti corrotti dopo l’assassinio di un uomo d’affari sudcoreano per mano di alcuni agenti.

Francia: il belga di origini marocchine Mohamed Abrini, “l’uomo col cappello” dell’attentato all’aeroporto di Bruxelles, è stato formalmente accusato di aver aver partecipato indirettamente agli attacchi sulla capitale francese del 13 novembre 2015.

Polonia: gli storici polacchi hanno pubblicato su internet una lista con i nomi delle 8.500 SS che prestarono servizio nel campo di sterminio di Auschwitz. Alcune di loro sono ancora in vita.

Africa: il ciadiano Moussa Faki Mahamat è il nuovo presidente della commissione dell’Unione africana, un’organizzazione internazionale che comprende 54 stati del continente africano meno il Marocco.

Economia: Volkswagen ha superato Toyota nelle vendite relative all’anno 2016, sottraendole un primato che le era appartenuto per cinque anni consecutivi. Il gruppo automobilistico giapponese ha venduto 10,175 milioni di auto contro i 10,312 milioni del produttore tedesco.

Maturità 2017: la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli ha diffuso sulle piattaforme social attraverso un video le materie scelte come seconda prova per i diversi indirizzi. Ecco quali sono.

Cinema: sono stati assegnati domenica 29 gennaio i SAG Awards. Nell’evento “antipasto” dei premi Oscar, hanno trionfato i cast delle serie tv Stranger Things e The Crown, e gli attori Brian Cranston ed Emma Stone. Ecco la lista completa dei riconoscimenti assegnati.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**