Me

La Francia contro le bibite gassate per combattere l’obesità

Dal 27 gennaio 2017 gli esercenti non potranno più servire quantità illimitate di bevande zuccherate ai propri clienti

Immagine di copertina

La lotta all’obesità ha spinto le autorità francesi a proibire a locali pubblici e ristoranti di servire quantità illimitate di bibite gassate (e zuccherate) a prezzo fisso o gratuitamente.

La nuova normativa è entrata in vigore venerdì 27 gennaio 2017 ed è volta a “limitare, specialmente tra i giovani, i rischi connessi all’obesità, al sovrappeso e al diabete”.

L’Organizzazione mondiale per la sanità (Oms) ha messo in relazione tali disturbi con le bevande gassate, contenenti zucchero o dolcificanti. Un sondaggio Eurostat sull’obesità tra gli adulti in Europa ha rilevato che la media è del 15,9 per cento della popolazione. 

La Francia in particolare è al di sotto della media con il 15,3 per cento, ma i francesi risultano più inclini all’obesità rispetto agli italiani. Nel nostro paese solo il 10,7 per cento della popolazione adulta è obeso.

— LEGGI ANCHE: Il Messico annuncia incentivi fiscali per chi dimagrisce

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**