Me

Raid della polizia tedesca contro estremisti di destra

Il gruppo Reichsbuerger, nostalgico della Germania nazista, è sospettato di voler compiere attacchi contro forze dell'ordine, richiedenti asilo ed ebrei

Immagine di copertina

La polizia tedesca ha compiuto mercoledì 25 gennaio 2017 un’operazione volta a smantellare un gruppo estremista accusato di pianificare attacchi terroristici, come riporta Deutsche Welle.

Non si tratta di una cellula jihadista, bensì del gruppo di estrema destra Reichsbuerger che è sospettato di voler compiere attentati contro la polizia, i richiedenti asilo e gli ebrei. Come il nome suggerisce, i cittadini del Reich sono un gruppo di nostalgici della Germania nazista anti semiti e nazionalisti.

Circa 200 agenti hanno partecipato a una serie di raid: dodici appartamenti sono stati perquisiti a Baden-Wuerttemberg, Berlino, Brandeburgo, Bassa Sassonia, Renania-Palatinato e Sassonia-Anhalt.

L’obiettivo dell’operazione erano sei persone accusate di essere i fondatori del gruppo, ma non sono emerse informazioni relativi a eventuali arresti. “L’obiettivo delle perquisizioni era quello di ottenere ulteriori prove della creazione di un gruppo e dei suoi presunti piani criminali”, hanno dichiarato gli inquirenti, i quali non avrebbero però trovato alcuna evidenza concreta.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**