Me

Il presidente eletto del Gambia potrà tornare in patria

Il nuovo presidente del Gambia Adama Barrow, dopo giorni di tensioni e incertezze, è pronto a tornare in patria e assumerà il potere

Immagine di copertina

Il nuovo presidente del Gambia Adama Barrow, dopo giorni di tensioni e incertezze, è pronto a tornare in patria per assumere il potere. Il candidato vincente delle elezioni del 1 dicembre 2016 era stato costretto a cercare rifugio nel vicino Senegal, dal momento che l’ex presidente, al potere da 22 anni, Yahya Jammeh, aveva rifiutato di ammettere la sconfitta e aveva promesso di non dimettersi fino a nuove elezioni. 

Sabato 21 gennaio, dopo giorni di pressioni e mediazioni da parte dei leader dell’Africa occidentale, Jammeh aveva accettato di lasciare il suo ruolo ed era scappato dal paese, portando con sé almeno 11 milioni di dollari dalle casse statali, e stabilendosi in Guinea Equatoriale. 

Barrow aveva già prestato giuramento come presidente del Gambia presso l’ambasciata in Senegal il 19 gennaio, ma nei prossimi giorni ci sarà una inaugurazione pubblica in patria. 

Diverse migliaia di soldati dell’Africa occidentale rimangono al confine col Gambia dopo le notizie che alcuni sostenitori di Jammeh sono ancora presenti all’interno delle forze di sicurezza del paese.

Il presidente Barrow sarà accompagnato a Banjul dall’inviato delle Nazioni Unite per l’Africa occidentale, Mohamed Ibn Chambas, il quale ha detto che l’Onu sosterrà la sicurezza in Gambia.