Me

Il Messico ha annunciato incentivi fiscali per chi dimagrisce

Il provvedimento mira a combattere l'obesità, che nello stato americano tocca tassi altissimi, fino al 70 per cento tra gli adulti e il 35% nei più giovani

Immagine di copertina

Buone notizie per i cittadini messicani che hanno deciso di approfittare del nuovo anno per mettersi a dieta, dopo gli stravizi delle feste natalizie. È stato annunciato dal Servizio di amministrazione tributaria (Sat) dello stato americano che sarà possibile usufruire di detrazioni per chi dimagrirà.

Si tratta di un provvedimento che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo all’importanza di avere una dieta sana, oltre a combattere il sovrappeso e l’obesità tra la popolazione e quindi prevenire malattie a lungo termine come il diabete e l’ipertensione.

L’incentivo fiscale sarà applicato come qualsiasi altra deduzione personale tra quelle presentate nella dichiarazione dei redditi annuale: l’unico requisito è quello di conservare la ricevuta fiscale rilasciata dal nutrizionista per la fornitura di servizi professionali.

Secondo il sottosegretario per la prevenzione e il controllo delle malattie in Messico, il tasso di sovrappeso e obesità tra gli adulti è aumentato al 72,5 per cento nel 2016 contro il 71,2 per cento nel 2012.

Anche tra bambini e adolescenti l’obesità è un problema diffuso: tra i giovani di età compresa tra 5 e 11 anni il tasso è del 33,2 per cento nel 2016, mentre tra gli adolescenti di età compresa tra i 12 e i 19 anni è al 36,3 per cento.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**