Me

Gli orfani siriani che potrebbero essere accolti in Israele

Cento bambini siriani potrebbero essere trasferiti nel territorio dello stato ebraico e ottenere in futuro il permesso di soggiorno permanente

Immagine di copertina

Israele è pronta ad accogliere 100 orfani siriani, secondo il quotidiano israeliano Haaretz

L’emittente Channel 10 riporta che il ministro dell’Interno Arye Dery ha autorizzato un programma per assegnare ai bambini siriani il permesso di soggiorno temporaneo e conferire loro ogni diritto, ma non un passaporto israeliano.

Inoltre, Israele sarebbe disposto a trasformare il permesso temporaneo in uno permanente dopo quattro anni, consentendo così ai bambini di risiedere in Israele per sempre, se così vorranno. I destinatari del programma saranno assegnati inizialmente a una sorta di convitto e integrati nel sistema scolastico israeliano. Saranno poi affidati a famiglie arabo-israeliane.

Israele non si è schierato nell’ambito del conflitto in Siria, anche se Damasco ha più volte accusato il vicino di essere intervenuto in territorio siriano, l’ultima volta lo scorso 13 gennaio. Inoltre, tra i due paesi è ancora formalmente in vigore lo stato di guerra a causa dell’occupazione israeliana delle alture del Golan sin dal 1967.

Israele ha fornito assistenza medica a oltre 2.600 siriani in ospedali da campo lungo il confine ma anche in centri ospedalieri.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**