Me

La nonna russa che a 83 anni ha iniziato a viaggiare per il mondo

Sei anni fa Lena Erkhova, che oggi ha 89 anni, è partita alla scoperta degli angoli più remoti del pianeta, e da allora ha raccontato le sue imprese su Instagram

Immagine di copertina

Quando capita di imbattersi in un articolo sulle imprese di qualche viaggiatore avventuroso che ha deciso di visitare più paesi possibili, è facile che il protagonista sia spesso una persona intorno ai vent’anni d’età, che magari ha messo in sospeso gli studi prima di riprendere con più esperienza il corso della sua vita.

C’è però un’eccezione a questa regola non scritta, ed è incarnata dalla signora Lena Erkhova, una donna russa di 89 anni che sei anni fa, quando aveva “solo” 83 anni, ha deciso di partire alla scoperta degli angoli più remoti del mondo.

Se in gioventù era già capitato alla signora Lena di visitare la Germania dell’Est, la Polonia e Praga, in seguito i suoi viaggi si erano fatti sempre più sporadici per mancanza di tempo e di denaro. Tutto è cambiato nel 2011, quando l’arzilla nonna ha cominciato a viaggiare in Germania, Repubblica Ceca, Turchia, Vietnam, Israele e Thailandia, e recentemente ha anche cominciato ad aggiornare regolarmente il suo profilo sui social media.

Il suo account Instagram ha rapidamente raccolto più di 10mila follower: si può avere modo di vederla sulle spiagge della Thailandia o in sella a una moto in Vietnam, oppure a cavalcioni di un cammello in Israele.

“Viaggiare significa una nuova vita, nuove persone, nuovi incontri”, ha detto la donna al The Independent. “La cosa più importante che ho imparato sulla vita è che ci sono un sacco di belle persone in tutti i paesi! Niente di cui avere paura, perché si può muore una volta sola, e in ogni caso un giorno bisogna morire”.

Prossima tappa del viaggio dell’anziana avventuriera: la Repubblica Dominicana, dove ha in programma di trascorrere il suo novantesimo compleanno.