Me

Schulz verso la sfida contro Merkel per la cancelleria tedesca

Il leader dei social democratici Gabriel si fa da parte perché ritiene che l'ex presidente del Parlamento europeo e compagno di partito abbia più chance di vincere

Immagine di copertina

Il leader dei Partito social democratico tedesco (Spd) Sigmar Gabriel ha deciso di farsi da parte per far posto all’ex presidente del Parlamento europeo Martin Schulz mettendolo in lizza per le elezioni federali del prossimo 24 settembre.

Secondo i sondaggi, in effetti, Schulz ha più chance di Gabriel di uscire vittorioso dallo scontro con la cancelliera Angela Merkel, che si ricandida per ottenere il quarto mandato consecutivo.

I social democratici tedeschi fanno parte della coalizione guidata dalla stessa Merkel che governa la Germania dal 2013, ma intendono assumere direttamente le redini del potere.

Il partito deciderà definitivamente sulla candidatura di Schulz nel prossimo futuro, e qualora dovesse confermarla si troverebbe ad affrontare una sfida tutt’altro che semplice dato che l’Unione cristiano-democratica (Cdu) di Merkel ha un vantaggio di 15 punti percentuali nei sondaggi.

Ad ogni modo, se Schulz dovesse ottenere la cancelleria di Berlino, la prima scelta dei social democratici sarebbe quella di formare una coalizione con formazioni di sinistra più piccole.

Tuttavia, la maggior parte degli osservatori ritiene che un’altra coalizione trasversale tra sinistra e destra sia inevitabile.

Intanto, sui media tedeschi circola la voce che Gabriel otterrà il ministero degli Esteri, andando a sostituire un’altra figura del Spd, Frank-Walter Steinmeier il quale con tutta probabilità sarà eletto presidente della Germania il mese prossimo.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**